SergiGiuseppe

LE POTENZIALITÀ (INESPRESSE) ITALIANE

PERCHÈ DOVRESTI ESSERE ONLINE

Quota di PIL che l’economia di internet genererà nel 2016.

percentuale-pil-internet

Se pensiamo che solo 4 imprenditori su 10 ritengono utile internet alla propria impresa, e che nella classifica dei paesi più digitalizzati della UE l’italia è solo terzultima, è evidente che la sfida è quella di portare una cultura digitale che permetta di aumentare il PIL di internet fino a raggiungere almeno la media dei paesi avanzati. Questo a vantaggio di tutte quelle imprese che vorranno entrare nel mercato del digitale.

L’italia è uno dei soli cinque paesi al mondo che vanta un surplus manifatturiero sopra i 100 mld di dollari.

Nel 2013, l’export manifatturiero italiano è cresciuto di più di quello tedesco e francese.

export

Ma esiste un gap tra le potenzialità delle nostre produzioni di qualità e loro effettiva diffusione sui mercati mondiali: le imprese che esportano sono solo il 4% dei settori extra-agricoli e il 19% del manifatturiero.

+ PIL DI INTERNET

Quota di PIL che l’economia di internet genererà nel 2016.

percentuale-pil-internet

Se pensiamo che solo 4 imprenditori su 10 ritengono utile internet alla propria impresa, e che nella classifica dei paesi più digitalizzati della UE l’italia è solo terzultima, è evidente che la sfida è quella di portare una cultura digitale che permetta di aumentare il PIL di internet fino a raggiungere almeno la media dei paesi avanzati. Questo a vantaggio di tutte quelle imprese che vorranno entrare nel mercato del digitale.

+ EXPORT VINCENTE

L’italia è uno dei soli cinque paesi al mondo che vanta un surplus manifatturiero sopra i 100 mld di dollari.

Nel 2013, l’export manifatturiero italiano è cresciuto di più di quello tedesco e francese.

export

Ma esiste un gap tra le potenzialità delle nostre produzioni di qualità e loro effettiva diffusione sui mercati mondiali: le imprese che esportano sono solo il 4% dei settori extra-agricoli e il 19% del manifatturiero.

italy-880116

RICERCHE PER IL MADE IN ITALY NEL MONDO

made-in-italy

 

 

Nel periodo che va dal 2011 al 2014 le ricerche nel mondo su internet riguardante il made in Italy sono aumentate del 22%. Un dato che conferma la reputazione (o meglio la produzione) che l’Italia ha nel mondo. I prodotti alimentari e della moda sono ricercati sempre di più, ma anche il ruolo del turismo sta crescendo molto. Abbiamo un grande vantaggio rispetto a molti altri paesi, una carta lasciapassare che ci può far emergere nei mercati esteri. Perché non approfittare della situazione e puntare decisi al digitale?

PERCENTUALE DI POPOLAZIONE CHE ACQUISTA ONLINE

uk
GERMANIA
FRANCIA
italia

IL DATO È INCORAGGIANTE PER  LE IMPRESE CHE VOGLIONO AFFACCIARSI ORA CON UN SITO DI E-COMMERCE.

Il mercato italiano rispetto agli altri paese europei è e sarà ancora in forte crescita per alcuni anni (l’anno scorso l’italia era al 39%).Secondo il rapporto di Unioncamere il 29% di tutti coloro che acquisteranno rappresentano nuovi potenziali acquirenti on line.
E’ il momento ideale per aprire un e-commerce con l’obiettivo di catturare l’attenzione dei neo-potenziali clienti che acquisteranno per la prima volta nei prossimi mesi.

COME IL WEB CI HA CAMBIATO

IL MODO DI ACQUISTARE

modifiche-dei-comportamenti-di-consumo-legate-al-web

IL WEB NON DISTRUGGE IL LAVORO

HA ASSUNTO NEL 2015

assunzioni-imprese-2015

UTILIZZO DI INTERNET NEL MONDO (2016)

infografica-mappa

COSA SUCCEDE NEL MONDO

I NUMERI DELL’E-COMMERCE (2015)

0
MILIARDI DI € DI FATTURATO
0
MILIONI HANNO ACQUISTATO ONLINE
0
MILIARDI DI € IL MERCATO EUROPEO
0
MEDIA IN € SPESA IN EUROPA A PERSONA

NELLA MIA PICCOLA IMPRESA LOCALE

A COSA MI SERVE UN SITO?

acquisti-locali

IL LAVORO DEL DIGITALIZZATORE

metodo-di-lavoro
TAGS